Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

30 anni di Hurria
Domenica 24 Luglio 2022 15:20

 

 
Marica per la pace 2022
Mercoledì 15 Giugno 2022 13:41

 
Cena finanziamento marcia per la pace
Mercoledì 15 Giugno 2022 13:30

 
Marcia della Pace 2021
Lunedì 11 Ottobre 2021 19:11

Prendersi cura di qualcuno significa essere pronti ad “esserci” ogni giorno dell’anno. Noi, oggi, abbiamo marciato per i nostri bambini, i nostri ideali, per portare alti i veri valori.
Abbiamo camminato con i sorrisi che ci lasciano ogni anno i piccoli ambasciatori di pace, con la grinta di chi non vuol mollare e con la speranza che un giorno tutto il mondo si colori di “Pace”.
Si, quella pace che per noi è un continuo “qui ed ora”, quella pace che diventa interiore dal momento in cui crediamo fermamente in qualcosa, quella pace che si fa viva quando sono i nostri cuori a dirigere i nostri passi.
Una Marcia che si fa “ripartenza” per i nostri progetti e le nostre iniziative.
Una Marcia che diventa stimolo a crederci sempre, nonostante tutto.
Una Marcia diversa ma unica, che ci ha reso migliori e che ci ha insegnato l’Amore. Quello vero. Quello universale. Quello che va oltre i confini e raggiunge ogni meta.
E noi oggi, una volta arrivati ad Assisi, siamo contemporaneamente arrivati con il cuore nel Sahara per giocare e per aiutare i nostri piccoli ambasciatori di pace e le loro famiglie.

 

 

Ecco anche il comunicato stampa dei comuni della zona del Cuoio che hanno partecipato:

Insieme all'associazione Hurria, all'Arci, al Movimento Shalom e alla rete Saharawi, c'erano anche i rappresentanti dei comuni di Fucecchio, San Miniato e Montopoli in Val D’Arno alla Marcia della Pace Perugia-Assisi che si è svolta ieri. “Abbiamo aderito - spiegano i rappresentanti di questo network tra enti locali e mondo dell'associazionismo - per rendere visibile e sostenere maggiormente la causa del popolo Saharawi, vittima di una grande ingiustizia internazionale che da oltre 45 anni attende una risoluzione pacifica all’invasione subita e che necessita del sostegno umanitario, ma anche e soprattutto politico, affinché possa tornare nella sua terra, nel Sahara Occidentale”. Lo slogan della Marcia per la Pace di quest'anno era “I CARE – La Cura”, per sottolineare come sia sempre più necessario prendersi cura dell'altro, cominciando da quelli più esposti alle conseguenze delle guerre e degli orrori che continuano ad attraversare il mondo. “L'impegno per gli altri – dicono i sostenitori della causa Saharawi - deve sostituire l'individualismo, la competizione e l'egoismo che oggi dividono i popoli e l’umanità. Con la nostra partecipazione alla Marcia per la Pace abbiamo voluto esprimere, ancora una volta, amicizia e solidarietà verso un popolo che lotta da decenni per il diritto all'autodeterminazione e all’indipendenza”.

Fonte: Comune di Fucecchio - Ufficio stampa

 

Leggi questo articolo su: https://www.gonews.it/2021/10/11/saharawi-tre-comuni-del-cuoio-alla-marcia-della-pace/

Insieme all'associazione Hurria, all'Arci, al Movimento Shalom e alla rete Saharawi, c'erano anche i rappresentanti dei comuni di Fucecchio, San Miniato e Montopoli in Val D’Arno alla Marcia della Pace Perugia-Assisi che si è svolta ieri. “Abbiamo aderito - spiegano i rappresentanti di questo network tra enti locali e mondo dell'associazionismo - per rendere visibile e sostenere maggiormente la causa del popolo Saharawi, vittima di una grande ingiustizia internazionale che da oltre 45 anni attende una risoluzione pacifica all’invasione subita e che necessita del sostegno umanitario, ma anche e soprattutto politico, affinché possa tornare nella sua terra, nel Sahara Occidentale”. Lo slogan della Marcia per la Pace di quest'anno era “I CARE – La Cura”, per sottolineare come sia sempre più necessario prendersi cura dell'altro, cominciando da quelli più esposti alle conseguenze delle guerre e degli orrori che continuano ad attraversare il mondo. “L'impegno per gli altri – dicono i sostenitori della causa Saharawi - deve sostituire l'individualismo, la competizione e l'egoismo che oggi dividono i popoli e l’umanità. Con la nostra partecipazione alla Marcia per la Pace abbiamo voluto esprimere, ancora una volta, amicizia e solidarietà verso un popolo che lotta da decenni per il diritto all'autodeterminazione e all’indipendenza”. Fonte: Comune di Fucecchio - Ufficio stampa

Leggi questo articolo su: https://www.gonews.it/2021/10/11/saharawi-tre-comuni-del-cuoio-alla-marcia-della-pace/
Copyright © gonews.it
Insieme all'associazione Hurria, all'Arci, al Movimento Shalom e alla rete Saharawi, c'erano anche i rappresentanti dei comuni di Fucecchio, San Miniato e Montopoli in Val D’Arno alla Marcia della Pace Perugia-Assisi che si è svolta ieri. “Abbiamo aderito - spiegano i rappresentanti di questo network tra enti locali e mondo dell'associazionismo - per rendere visibile e sostenere maggiormente la causa del popolo Saharawi, vittima di una grande ingiustizia internazionale che da oltre 45 anni attende una risoluzione pacifica all’invasione subita e che necessita del sostegno umanitario, ma anche e soprattutto politico, affinché possa tornare nella sua terra, nel Sahara Occidentale”. Lo slogan della Marcia per la Pace di quest'anno era “I CARE – La Cura”, per sottolineare come sia sempre più necessario prendersi cura dell'altro, cominciando da quelli più esposti alle conseguenze delle guerre e degli orrori che continuano ad attraversare il mondo. “L'impegno per gli altri – dicono i sostenitori della causa Saharawi - deve sostituire l'individualismo, la competizione e l'egoismo che oggi dividono i popoli e l’umanità. Con la nostra partecipazione alla Marcia per la Pace abbiamo voluto esprimere, ancora una volta, amicizia e solidarietà verso un popolo che lotta da decenni per il diritto all'autodeterminazione e all’indipendenza”. Fonte: Comune di Fucecchio - Ufficio stampa

Leggi questo articolo su: https://www.gonews.it/2021/10/11/saharawi-tre-comuni-del-cuoio-alla-marcia-della-pace/
Copyright © gonews.it
Insieme all'associazione Hurria, all'Arci, al Movimento Shalom e alla rete Saharawi, c'erano anche i rappresentanti dei comuni di Fucecchio, San Miniato e Montopoli in Val D’Arno alla Marcia della Pace Perugia-Assisi che si è svolta ieri. “Abbiamo aderito - spiegano i rappresentanti di questo network tra enti locali e mondo dell'associazionismo - per rendere visibile e sostenere maggiormente la causa del popolo Saharawi, vittima di una grande ingiustizia internazionale che da oltre 45 anni attende una risoluzione pacifica all’invasione subita e che necessita del sostegno umanitario, ma anche e soprattutto politico, affinché possa tornare nella sua terra, nel Sahara Occidentale”. Lo slogan della Marcia per la Pace di quest'anno era “I CARE – La Cura”, per sottolineare come sia sempre più necessario prendersi cura dell'altro, cominciando da quelli più esposti alle conseguenze delle guerre e degli orrori che continuano ad attraversare il mondo. “L'impegno per gli altri – dicono i sostenitori della causa Saharawi - deve sostituire l'individualismo, la competizione e l'egoismo che oggi dividono i popoli e l’umanità. Con la nostra partecipazione alla Marcia per la Pace abbiamo voluto esprimere, ancora una volta, amicizia e solidarietà verso un popolo che lotta da decenni per il diritto all'autodeterminazione e all’indipendenza”. Fonte: Comune di Fucecchio - Ufficio stampa

Leggi questo articolo su: https://www.gonews.it/2021/10/11/saharawi-tre-comuni-del-cuoio-alla-marcia-della-pace/
Copyright © gonews.it
 
5x1000 ad Hurria
Domenica 04 Aprile 2021 09:53

 

Per contatti: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

feed-rss feed-rss